Tra zolla e cielo

Ci ha lasciati Andrea Canevaro, un grande maestro per il Movimento e per tutto il mondo della Scuola e dell’Università. Il ricordo della Segreteria Nazionale.
In calce all’articolo i ricordi e le testimonianze di molti compagni e compagne del MCE.

Quale scuola… quali insegnanti…

Il ruolo degli insegnanti è determinante per la qualità dei processi educativi e dell’istruzione e, attraverso di essi, per la crescita culturale e lo sviluppo del Paese. Da qui la grande responsabilità di chi decide sulla formazione iniziale, sulle modalità di reclutamento e sulla formazione in servizio.

Scelte inefficaci e autoritarie

Le previsioni legislative per l’applicazione di quanto previsto dal PNRR per la formazione e il reclutamento degli insegnanti sono molto lontane dalle nostre posizioni e al momento non c’è stata richiesta da parte del Ministero e del Governo di interlocuzione con le parti sociali.

Concorso ordinario: crocette e nozioni

Sul concorso ordinario per la scuola secondaria: invitiamo il Ministro:
– a una rigorosa verifica sulla attendibilità della procedura adottata e dei quesiti proposti;
– a rendere pubblici, come previsto dalle norme e dalle legittime attese dei concorrenti, il testo dei quesiti proposti;
– a rendere nota la composizione della Commissione che ha redatto i quesiti stessi, per meglio comprendere le culture che possono aver ispirato la formulazione dei quesiti.

Non sono un voto

Mario Lodi ha sempre guardato ad una scuola che promuovesse il benessere e l’apprendimento di tutti e di ciascuno, avendo come orizzonte la formazione alla cittadinanza attiva. Elisabetta Nigris e Anna D’Auria dialogheranno con docenti e studenti della scuola secondaria sul tema della valutazione formativa.

La guerra è una follia

Dal 24 febbraio, la guerra in Ucraina avanza facendo strage di vite innocenti, riducendo le città in cimiteri, minacciando la guerra mondiale e la catastrofe atomica. Per questo diciamo che va fermata!