Unioni civili e bambino-logia

Il testo di Raffaele Iosa – ispettore scolastico, esperto di sistemi educativi, iscritto MCE – affronta il delicato problema che percorre la società italiana mai come oggi divisa su un argomento che intreccia diritti civili e diritti e cura dell’infanzia. Chiamando in causa nuovamente la questione gender e identità sessuale, struttura famigliare e ruoli genitoriali. 

Riportiamo l’incipit rinviandovi alla lettura completa del testo scaricabile qui.

 

L’Italia è coinvolta, in questi giorni, da una parossistica discussione sulle unioni civili. Com’era prevedibile,  oggetto di maggiore conflitto è la questione dei bambini delle famiglie omo-genitoriali. Nei media coppie omosessuali si raccontano ampiamente, cortei pro e contro girano nelle città. Tutto e il suo contrario.

E, come sempre, parlano anche gli “esperti”, professionisti o scienziati che hanno svolto ricerche su questi bambini. La scienza parla e… si divide: il pediatra dice che ci sono problemi, lo psicanalista nega. Le solite ricerche americane si dividono: chi sostiene non ci sia differenza educativa in una famiglia etero ed in una omo critica aspramente ricerche che dicono il contrario accusandole di non scientificità. E viceversa.

La gara della verità pare data dal numero di ricerche pro o conto, meno dalla loro natura qualitativa.

Il punto di vista di un educatore suggerirebbe una maggiore riflessività e comprensione della complessità.

Ho fatto un viaggio tra le ricerche sul tema (con Internet non è difficile) e ne provo un franco disappunto.

(continua…)

Scarica il pdf con il testo completo

Share

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.