Un documentario sul Tempo Pieno

Il documentario “Tempo Pieno”, firmato da Lorenzo Cioffi, presenta l’esperienza della scuola Madonna Assunta di Bagnoli è stato presentato mercoledì 6 maggio alle 20.30 al cinema La Perla in via Nuova Agnano a Napoli.

Ilaria Urbani su ‘Repubblica’ scrive:

“Il titolo “Tempo Pieno” racchiude oltre quarant’anni di storia di pedagogia attiva, una filosofia alternativa di didattica dal basso. (…) è un inno alla scuola pubblica.
“In un momento storico in cui la scuola pubblica affronta una gravissima crisi di risorse – e forse di “aspettative” da parte della comunità stessa – testimoniare di questa esperienza “stra-ordinaria” di scuola pubblica è un modo per contribuire alla riflessione sulla centralità e sul senso della scuola  –  spiega il regista – il documentario racconta una scuola pubblica che funziona, una pedagogia costantemente in ricerca, un lavoro, quello della maestra, vissuto come un modo di vivere, di una classe fatta di persone che crescono. Dell’educazione come processo.”
“Tempo pieno” è  un’iniziativa del progetto “Napoli città giovane: i giovani costruiscono il futuro della città” realizzato nell’ambito del Piano Locale Giovani.

All’anteprima, ad ingresso gratuito, con il regista sono intervenuti l’assessore comunale ai giovani Alessandra Clemente, l’assessore comunale alla scuola Annamaria Palmieri, Olga Mautone, maestra della scuola Madonna Assunta e Costanza Boccardi, presidentessa dell’associazione Salviamo Madonna Assunta.
La scuola Madonna Assunta, eccellenza del sistema scolastico italiano, è stata chiusa a più riprese per problemi di inagibilità nel 2009 e gli allievi spostati in sedi provvisorie. La Procura di Napoli ha indagato su 600mila euro di fondi fantasma per la mancata ristrutturazione poi grazie alle battaglie di genitori e comitati la storica sede in via Pozzuoli è stata messa in sicurezza e riaperta nel 2011.”

http://napoli.repubblica.it/cronaca/2015/05/06/foto/il_documentario_di_lorenzo_cioffi_sulla_scuola_madonna_assunta-113679431/1/#1

Share

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.