Scuola Interculturale di Formazione (SIF)

GRUPPO NAZIONALE DI RICERCA E FORMAZIONE

Referente: CONTE GRAZIELLA
e-mail: sifmce@gmail.com

FINALITA’ DEL PROGETTO
La SIF sperimenta, progetta e propone esperienze formative utili a costruire, sostenere e valorizzare
pratiche interculturali nel lavoro educativo.

DESTINATARI
Si rivolge a insegnanti e dirigenti delle scuole di ogni ordine e grado, a operatori dei servizi socio-
educativi, a mediatori culturali.

METODI
Adotta metodologie che hanno come elemento fondante il laboratorio adulto dove si alternano
momenti di lavoro individuale, di coppia, di gruppo. Propone l’uso della narrazione orale, della
scrittura, di linguaggi espressivi e teatrali per consentire a ciascuno e a ciascuna l’esplicitazione di
forme di conoscenza, di ipotesi, di propri codici culturali di riferimento, e per favorire intrecci,
contaminazioni, trasformazione. Una trasformazione in prospettiva della costruzione di relazioni
improntate al riconoscimento reciproco e alla capacità di aprirsi al dialogo interculturale.

TEMI E ATTIVITA’
La ricerca, l’autoformazione e le proposte di formazione si focalizzano intorno al tema della
costruzione/trasformazione/evoluzione dell’identità nei contesti multiculturali: identità culturale in
rapporto alla lingua, ai linguaggi, all’abitare, al codificare lo spazio e il tempo…Il tema viene
affrontato da varie angolazioni e attraverso varie attività: si lavora su elementi biografici e sulle
appartenenze plurime, sui modelli valoriali e culturali di riferimento.

Nel 2018-2019
– Continuerà l’attività di ricerca e di progettazione per iniziative di formazione in incontri
nazionali e territoriali a partire dalla proposta di allargamento dell’équipe.
– Proporrà corsi di formazione a livello territoriale e nazionale nelle scuole e in tutte le realtà
educative che ne faranno richiesta.
– Parteciperà alla progettazione della prossima edizione dei “Cantieri della formazione” del
Mce.
– I singoli componenti dell’équipe continueranno ad attivarsi inoltre nei gruppi territoriali di
riferimento (Roma – Umbria).

Attualmente partecipa attivamente alla progettazione e all’organizzazione delle seguenti iniziative
politico-pedagogiche del Mce:
1) Tavolo Saltamuri. Educazione sconfinata per l’infanzia, i diritti, l’umanità, adoperandosi in collaborazione con altre associazioni affinché cresca ed evolva nelle scuole la complessa arte della convivenza e della coesistenza interetnica.
2) Educare alla parola per coltivare umanità e costruire cultura. Manifesto per una educazione linguistica  democratica.
Entrambe le iniziative sono finalizzate al rafforzamento di una cultura di pace concreta, credibile e diffusa. E’ urgente inoltre promuovere un’educazione linguistica democratica in funzione di una solida formazione del pensiero critico. Ci riguarda oggi tutti e tutte.

Share