Quali prospettive di riforma

Il documento che segue è il frutto di un lavoro a più mani, elaborato dall’apposito gruppo che ha operato all’interno dell’Assemblea 2014. Questa caratteristica spiega la sua forma composita ed articolata, nella quale tuttavia possiamo rintracciare alcune idee di fondo che conferiscono unità all’insieme.
Anzitutto, l’approccio sistemico adottato nell’affrontare le diverse questioni: siamo infatti persuasi che un’azione davvero riformatrice non possa prescindere da una visione “ecologica”, cioè unitaria ed interconnessa, delle politiche scolastiche.
In questa prospettiva, sono indicati nel testo quei temi che riteniamo prioritari, in una sequenza di esposizione che risponde a criteri di chiarezza e non ad un ordine di rilevanza. Di ciascuno è delineata la specificità e al tempo stesso l’interconnessione: da qui alcune ricorsività che non sono ripetizioni o ridondanze, ma segnali della stretta correlazione tra un tema e l’altro.
Per una lettura ragionata, indichiamo in particolare la sintesi delle sequenze che declinano il documento, scandite in paragrafi.

  • Le tessere di un puzzle. Salvaguardare un disegno complessivo: le perduranti carenze e alcune nostre proposte centrate sugli aspetti nodali della complessa struttura del sistema.
  • Ruoli e funzioni. Tempi e organizzazione. Gli assetti organizzativi e i profili istituzionali ipotizzati per un sistema dell’istruzione e dell’educazione a misura dei diritti di tutti i soggetti che fanno parte del sistema-scuola.
  • La valutazione. Tratti essenziali per un’idea pedagogica della valutazione, mirata al riconoscimento di un processo e non alla misurazione di un prodotto.
  • La formazione. Idee e proposte per una politica di valorizzazione professionale, centrata sulla dimensione collegiale e sulle pratiche cooperative.
  • Azioni, reti, percorsi. Alcuni orientamenti e prime ipotesi operative per dare agibilità e concretezza alle istanze di innovazione.
    La segreteria nazionale MCE

Scarica tutto il documento

Share

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.