Per una scuola incubatrice di futuro 2022

Scarica il pdf del documento

Le associazioni professionali della scuola AIMC, CIDI, MCE, PROTEO FARE SAPERE da tempo condividono la necessità di introdurre nella cultura pedagogica e nella pratica didattica di tutto il percorso scolastico, una valutazione formativa capace di permettere alla Scuola di assumere pienamente il compito costituzionale di liberazione dagli ostacoli per l’emancipazione di tutte e tutti. 

Per dare valore all’apprendimento e al mestiere dell’insegnante hanno sostenuto la campagna “Voti a Perdere”, la prima volta nel 2015 poi nel 2019, e accolto favorevolmente la norma che nel 2020 ha introdotto l’abolizione del voto numerico e l’introduzione del giudizio descrittivo nella scuola primaria. Ciò pur rilevando il limite dei decisori politici nel non aver esteso l’abolizione del voto almeno alla scuola secondaria di primo grado, a garanzia dell’unitarietà e della continuità delle scelte pedagogico-didattiche negli istituti comprensivi. Non poche preoccupazioni ha destato, inoltre una tendenza dell’amministrazione a semplificare e a ridurre l’innovazione a un  intervento sostanzialmente estetico e in continuità con il voto numerico.

Siamo al secondo anno dall’introduzione dei cambiamenti introdotti dall’OM 172/2000 e dalle relative Linee guida nella scuola primaria ed è il momento di fare un primo bilancio utile a raccogliere le buone pratiche elaborate dagli insegnanti, comprendere i nodi che sono emersi e condividere gli aspetti da migliorare per la valutazione formativa. 

Il comune obiettivo è individuare tutte le necessarie innovazioni normative per rafforzare e qualificare ulteriormente questo processo in atto.

  • Come raccordare progettazione didattica e processi di valutazione? 
  • Quali strumenti utilizzare in itinere per la valutazione formativa?
  • Quale integrazione è possibile tra registro elettronico e pratiche di valutazione formativa? 
  • Come comunicare alle famiglie il passaggio da una valutazione classificatoria a una valutazione formativa? 
  • Pensando agli studenti e alle studentesse della scuola secondaria oggi: che cosa riteniamo si debba valutare? E in che modo?

5 DOMANDE SU CUI CI INTERROGHEREMO 

in un percorso di confronto con gli insegnanti, le famiglie, le Università 

Il 19 gennaio ore 16.45 – 19.00  il primo incontro in collaborazione con il Prof. Cristiano Corsini  – Dipartimento Scienze della Formazione Primaria Università Roma3  –  “La valutazione a scuola: cosa stiamo facendo?” . Dopo l’incontro  e le riflessioni che emergeranno da questo lavoro, le associazioni organizzeranno un seminario di approfondimento nel mese di aprile e un convegno nazionale, di sintesi e proposta, nel mese di giugno. 

Per seguire l’incontro del 19 gennaio
-in presenza a via del Castro Pretorio 20, Roma iscrizioni al link  https://prenotaaccesso.uniroma3.it/edit (selezionare dai menu la “data” del 19/01/2022 e in “seleziona sede” Incontro “La valutazione a scuola: cosa stiamo facendo?)
-a distanza: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSfLi2WMSRokSDFFOsUsNQ44-4IIUTot4inxAtwBl7Zb55jskw/viewform

Share