Incontro transfrontaliero Italia-Francia

In occasione dei “Rencontres Freinet” a Vallouise, siamo state invitate come gruppo MCE Piemontese per raccontare che cosa si fa “dall’altra parte delle Alpi”.

Erano presenti rappresentanti del gruppo Amis de Freinet, della FIMEM, dell’ICEM e insegnanti di varie zone della Francia, oltre ad abitanti di Vallouise interessati all’evento.

Nella locandina l’articolazione delle tre giornate che hanno affiancato alla didattica frenetiana anche l’impegno nella resistenza.

Nella Sala della biblioteca erano presenti cartelloni illustrativi sia della pedagogia Freinet che del Maquis de Béassac in cui i Freinet erano coinvolti.

Il nostro intervento, nel pomeriggio del 9 maggio, è iniziato con una presentazione della FIMEM e della futura RIDEF in Svezia da parte di Nuccia Maldera. Mariliana Geninatti ha presentato il progetto di Corrispondenza con il Senegal che è stato avviato nel 2014 e prosegue tuttora, come documentato sul sito. Infine Donatella Merlo ha illustrato l’attività di formazione e di sperimentazione che si sviluppa nei gruppi cooperativi territoriali del Movimento soffermandosi su quanto prodotto dal 2012 ad oggi nel Gruppo RSDI di Pinerolo, da lei coordinato. Per concludere Mariliana ha presentato la proposta di avviare una corrispondenza interscolare anche con le classi della zona a cui hanno già aderito alcuni insegnanti che hanno così ricevuto la prima corrispondenza preparata dagli italiani.

Il 10 maggio, mattina, abbiamo assistito alla costituzione del gruppo di pilotaggio (COPIL) che dovrà gestire le numerose iniziative previste intorno alla creazione di questo “Espace Freinet” a Vallouise e alla probabile nascita di un Gruppo territoriale dipartimentale dell’ICEM. Nel pomeriggio abbiamo assistito alla lettura di un testo attribuito ad Élise Freinet utilizzato per la sceneggiatura del film di Le Chanois «L’école buissonnière», proiettato la sera del 9 maggio a L’Argentière, cittadina a pochi chilometri da Vallouise.

Durante le tre giornate almeno 300 persone hanno frequentato la sede dell’evento e hanno partecipato, a diverso titolo, alle iniziative.

Dal momento che questi incontri hanno messo in luce aspetti della coppia Freinet che noi poco conoscevamo abbiamo intenzione di preparare su questo argomento un dossier più completo per il mese di giugno e, in seguito, la traduzione del testo citato di Élise Freinet, nativa di Vallouise e compagna di vita, di lotta e di lavoro di Célestin.

Nell’articolo del giornale francese un reportage delle tre giornate di incontro.

Link ad un sito locale che dà conto dell’evento, ne illustra il programma e contiene anche alcune foto significative delle esposizioni.

https://www.ovalp.com/fr/infos/journees-freinet-a-vallouise

16 maggio 2018

Mariliana Geninatti, Donatella Merlo, Nuccia Maldera gruppo MCE Piemonte

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.