Il binomio Capire/Riuscire

Pubblichiamo questo interessante contributo di Cinzia Mion, dal titolo “L’alternanza Scuola-lavoro e il binomio Capire/Riuscire”. Intervenendo in una tematica di grande attualità, l’Autrice propone un approccio originale che, sulla scorta delle più significative teorie dell’apprendimento del secolo scorso, rivisita questioni e problemi aperti con uno sguardo autenticamente pedagogico. E’ in questa prospettiva che mondi tradizionalmente separati trovano una possibile connessione e che il binomio Capire/Riuscire, nel  reciproco rinvio dei due termini, si rivela un efficace strumento metodologico per descrivere e interpretare i processi di elaborazione delle conoscenze e delle esperienze, dentro e fuori la scuola, nell’ottica dell’apprendimento permanente.

 

Incipit

“L’intervento di M.Tiriticco, apparso il giorno 25 marzo dal titolo “Dall’alternanza alla continuità” mi induce a prendere la parola per agganciarmi al senso del suo contributo, riferito alla tematica “alternanza scuola-lavoro”, per avallarlo fino in fondo, anzi per rinforzarlo con ulteriori argomentazioni.

Tiriticco dice che c’è continuità/contiguità tra queste due dimensioni che il termine alternanza pone invece dentro ad un avvicendamento, ma che lui colloca nella situazione della “contiguità”.

Io affermo ancora più radicalmente che – per capire fino in fondo l’opportunità di sostenere, con i dovuti aggiustamenti da ambo le parti l’autentica connessione tra scuola e lavoro – bisogna rendere plasticamente accessibile il CAPIRE  insieme al RIUSCIRE, intrecciando perciò sempre queste due dimensioni, rendendole quasi simultanee o comunque “contemporanee”.”

Scarica pdf intervento completo di C. Mion

Share

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.