Gruppo di Venezia-Mestre

Responsabile: NERINA VRETENAR
Indirizzo: VIA G. CIARDI 41 cap 30174  VENEZIA MESTRE (VE)
Telefono: 041 952362 (sede del gruppo- Via Ciardi 41 Venezia Mestre), 041 5903693 – 329 0695880 (referente)
e-mail: venezia@mce-fimem.it
Social network: https://www.facebook.com/groups/150165135501570

Il Gruppo territoriale M.C.E. di Mestre-Venezia nasce nel 1971 ad opera di un gruppo di insegnanti democratici tra i quali ricordiamo Quintilio Marini, istriano di Fasana. Nel gruppo dei fondatori anche B. Bruni, maestro, docente di didattica, poeta e fotografo, G. Ferracina, R. Burzotta, E. Aulisio, S. R. Casagrande, I. Borsetto, e I. Casanova. Nel settembre 1971 essi hanno attivato, a seguito di un incontro pubblico con la presenza di Mario Lodi, un gruppo territoriale M.C.E., cui si sono collegati diversi giovani insegnanti che avevano appena vinto il concorso magistrale. Da allora l´attività del M.c.e. è rivolta all’aggiornamento professionale e alla formazione degli educatori da un lato, alla sperimentazione di percorsi nelle classi dall’altro. Durante l’anno, attraverso incontri e stage, vengono programmate iniziative di scambio, confronto e auto-aggiornamento sulle didattiche disciplinari (in particolare sulle aree linguistiche, logico-matematiche, teatrali, scientifiche e sull’educazione alla pace e le problematiche dell´interculturalità). Un settore di ricerca si occupa in modo specifico di Pedagogia dell’ascolto nella scuola dell’infanzia.In collaborazione con Enti, Istituzioni e altre associazioni vengono attivate iniziative sulla educazione storica di base, sull’animazione alla lettura, sui giochi di simulazione. Con il Comune di Venezia il gruppo Mce collabora nel campo degli Itinerari Educativi e delle Politiche sociali conducendo gruppi di sostegno alla genitorialità.

In evidenza per emergenza covid-19

PRESENTAZIONE DEL GRUPPO E FINALITA’

Il gruppo si propone alle scuole, all’associazionismo, all’Ente locale, alle istituzioni educative e socio-culturali come una risorsa e un luogo di ricerca, progettualità,  formazione. È aperto alla partecipazione volontaria di insegnanti di ogni ordine e grado, in servizio e non, e a educatori/educatrici in ambito sociale.

Opera per una scuola accogliente e inclusiva, aperta e interculturale, democratica e laica, a norma di Costituzione.  In tale direzione partecipa con propri  associati  a dibattiti e manifestazioni per la scuola pubblica e cerca di diffondere nel territorio un’idea di patto educativo scuola- famiglie- territorio.

Il gruppo si incontra periodicamente presso la sede di via G. Ciardi  41,  a Mestre .

La sede è aperta al pubblico tutti i giorni.

La sede del gruppo  fa, inoltre, da riferimento per :

  • Redazione QUADERNI di Cooperazione Educativa e Collana on-line
  • Equipe MCE CANTIERI per la formazione
  • FORUM veneto delle Associazioni professionali
  • INCONTRI sulla scuola e le politiche educative con altre associazioni

DESTINATARI

  • BAMBINI/E E RAGAZZI/E , insegnanti e  educatori/educatrici che  prestano la loro opera nella scuola e nei gruppi con gli allievi.  Vengono proposte, in collaborazione con le scuole,  iniziative di animazione volte a stimolare la ricerca e la riflessione su temi educativi: diritti dell’infanzia, accoglienza, non discriminazione.  Il Mce collabora attivando laboratori per  Itinerari educativi (Comune di Venezia).
  • EDUCATORI/EDUCATRICI E INSEGNANTI . La sede MCE del gruppo è punto riferimento  per la formazione degli insegnanti,  vi si cura la realizzazione di convegni, corsi, laboratori, a volte in collaborazione con altri gruppi.
  • Si collabora a corsi e laboratori organizzati da altri gruppi  Mce (Udine, Padova, Genova, Orvieto), con associazioni  (AMZ , Proteo-fare-sapere, Clio, Save the Children), alle iniziative proposte dal MCE nazionale (Saltamuri, Tour pedagogico) ..
  • Si organizzano presentazioni di libri di contenuto pedagogico.
  • SCUOLE . Gli insegnanti del Gruppo Mce  forniscono consulenze  su esperienze di progett/azione partecipata  a scuole ‘amiche’ dei bambini/e  nell’ambito dell‘ educazione alla cittadinanza attiva e dei consigli comunali delle ragazze e dei ragazzi utilizzando le esperienze attivate (a Spinea, Martellago,  Mogliano Veneto), rispetto ad esperienze di corrispondenza scolastica  e alla preparazione di iniziative di animazione con le scuole.
  • GENITORI . Il gruppo mette la propria esperienza in campo educativo a disposizione  di famiglie, genitori e operatori che si occupano di educazione  e genitorialità sociale, collaborando con il Comune di Venezia. (Politiche sociali).  Il  Mce attiva incontri, conversazioni, conferenze anche collaborando con il progetto di inclusione Rom-Sinti-Caminanti.

METODI

Il gruppo apre spazi di ricerca- elaborazione di proposte educative con le scuole, propone iniziative di formazione (convegni, seminari e laboratori) per insegnanti e educatori/educatrici, collabora alla ideazione e  progettazione di  strumenti pedagogici, percorsi didattici,  materiali operativi e mostre per stimolare l’innovazione nella scuola .

Il gruppo ha messo a punto un gioco per l’educazione interculturale: il mantello di Arlecchino.

Con l’associazione storiAmestre è stato creato un percorso di conoscenza ambientale : il Gioco dell’oca lungo il  fiume Marzenego .

TEMI E ATTIVITA’

Nel tempo il gruppo ha organizzato o ha contribuito all’organizzazione di  proposte formative sui seguenti temi:

  • educazione alla cittadinanza e alla partecipazione
  • educazione alla pace
  • valenza formativa del gioco
  • la corrispondenza scolastica
  • la mail art
  • l’educazione interculturale
  • la metodologia della ricerca
  • i diritti dell’infanzia
  • i laboratori espressivi
  • la scuola attiva e cooperativa e le neuroscienze

Si indicano alcune delle attività organizzate negli ultimi anni:

  • Proposte alle scuole per l’organizzazione di attività sul tema “I diritti dell’infanzia”  
  • Organizzazione di proposte di animazione rivolte ai ragazzi/e
  • Promozione di iniziative nelle scuole (corrispondenza scolastica) e incontri con insegnanti coinvolti nell’iniziativa
  • Organizzazione di laboratori, convegni, incontri con insegnanti
  • Collaborazione a iniziative formative
  • Incontri con genitori
  • Presentazione di libri
  • Partecipazione a iniziative del MCE nazionale

PROGRAMMA DELL’ANNO SCOLASTICO IN CORSO

  • Partecipazione con alcuni laboratori  al Convegno  Geostoria ludens organizzato da Clio ‘92 a Mogliano Veneto
  • Organizzazione del Convegno “Un sabato di luce in collaborazione con  Save The Children: giornata intensiva al Punto Luce di Marghera con   laboratori per insegnanti e operatori/operatrici
  • Organizzazione di   E’ tempo di diritti,  evento  pubblico per ragazzi/e e adulti nell’ambito delle manifestazioni cittadine “Dritti  sui  diritti” per sensibilizzare al tema dei diritti dell’infanzia, con animazione e  performance con  l’ Orchestra della scuola secondaria Einaudi di Marghera e con  la  collaborazione del coro e delle classi delle scuole primarie Grimani e Visintini.
  • Collaborazione a iniziative formative del gruppo MCE di Udine, del gruppo MCE di Ravenna, del gruppo AMZ di Conegliano, della Casa Laboratorio  di Cenci, della Casa delle Arti e del Gioco di Drizzona
  • “Muri d’aprile muri da aprire”: organizzazione di una ricerca-azione e di un evento pubblico in collaborazione con le scuole del territorio (insegnanti e alunni/e)con animazione attorno al  tema dell’inclusione e della non discriminazione
  • I sassi di Pollicino”. Storie di vita tra passaggi e inciampi: incontri con i genitori affidatari  in collaborazione con  i Servizi sociali  del  Comune di Venezia
  • Narrare la scuola. Insegnanti riflessivi e documentazione didattica” Presentazione del libro e conversazione con autori e insegnanti
  • Cari Amici vi scrivo”: incontri con insegnanti sulla corrispondenza scolastica e su iniziative  pubbliche (mostre) da organizzare alla fine dell’anno scolastico
  • Partecipazione con iniziative al tour pedagogico MCE
Share