Scuola Interculturale di Formazione (SIF)

GRUPPO NAZIONALE DI RICERCA E FORMAZIONE

Responsabile: CONTE GRAZIELLA
e-mail: cruvutus@libero.it

La SIF progetta e propone esperienze formative utili a costruire, sostenere e valorizzare pratiche interculturali nel lavoro educativo. Si rivolge a insegnanti e dirigenti delle scuole di ogni ordine e grado, a operatori dei servizi socio-educativi, a mediatori culturali. Propone corsi su tematiche specifiche, adottando metodologie che hanno come elemento fondante il laboratorio adulto e mettono al centro il lavoro col/sul corpo.
Uno dei filoni di ricerca riguarda l’insegnamento dell’Italiano Lingua 2: metodologie e strategie da adottare per far evolvere in ciascuno competenze linguistiche che valorizzino e realizzino la propria unicità e autenticità espressiva e comunicativa.

FINALITA’ DEL PROGETTO
La SIF sperimenta,  progetta e propone esperienze formative utili a costruire, sostenere e valorizzare pratiche interculturali nel lavoro educativo.

DESTINATARI
Si rivolge a insegnanti e dirigenti delle scuole di ogni ordine e grado, a operatori dei servizi socio-educativi, a mediatori culturali.

METODI
Propone corsi su tematiche specifiche, adottando metodologie che hanno come elemento fondante il laboratorio adulto dove si alternano momenti di lavoro di lavoro individuale, a coppia, di gruppo. Si propone l’uso della narrazione orale e della scrittura dei linguaggi espressivi: musicale, grafico-pittorico, plastico, motorio e teatrale.

TEMI E ATTIVITA’
La ricerca, l’autoformazione e le proposte di formazione si focalizzano intorno al tema della costruzione/trasformazione/evoluzione  dell’identità nei contesti multiculturali: identità culturale in rapporto alla lingua, ai linguaggi, all’abitare,  …Il tema viene affrontato da varie angolazioni e attraverso varie attività: lavoro su elementi  biografici e sulle appartenenze plurime, sui  modelli valoriali e culturali di riferimento.

PER IL 2015-2016

La Sif approfondirà la ricerca sul tema dell’educazione linguistica interculturale a partire dalla documentazione delle esperienze di formazione e di didattica fin qui svolte, intrecciandolo con i temi storici del gruppo (confronto di punti di vista, pregiudizi e stereotipi, storia personale, storie di migranti …)
Continuerà l’attività di progettazione per iniziative di formazione in incontri nazionali e territoriali.
Proporrà corsi di formazione a livello territoriale e nazionale nelle scuole che ne faranno richiesta.
Proseguirà la collaborazione avviata negli scorsi anno con la rete Scuolemigranti per attività di formazione a docenti delle scuole di Italiano l2
La SIF continua in territorio umbro la collaborazione con la Regione attraverso la Legge 18/90 realizzando laboratori con i migranti richiedenti asilo ospiti dei Comuni di Amelia, Narni, Attigliano e con i loro insegnanti di Italiano L2 nella prospettiva della produzione collettiva di un audiovisivo spendibile nei corsi di formazione per insegnanti, educatori e mediatori culturali.
La SIF parteciperà con un laboratorio all’edizione dei “Cantieri della formazione” che si svolgerà a Genova nel luglio 2016. Il laboratorio “A(r)riva ä mæ riva. Culture in movimento”, si propone di esplorare attraverso un approccio artistico- performativo la visione della città dal punto di vista di chi arriva e di chi vede arrivare.
In Umbria inoltre, in collaborazione con l’Associazione di promozione sociale Giovani X l’Arte per realizzare una serie di laboratori sull’utilizzo delle arti visive e della poesia come strumenti mediatori dell’incontro tra culture. Il progetto rivolto a insegnanti, studenti, educatori, operatori del sociale, mediatori culturali, coinvolgerà alcune e alcuni giovani richiedenti asilo ospiti dei comuni del territorio narnese-amerino. Il progetto si avvarrà della collaborazione della Casa Editrice ELSE e avrà come obiettivo la produzione di un cofanetto di libri in serigrafia che restituiscano la visione dei paesi del territorio dal punto di vista della comunità ospitante e degli imprevisti ospiti venuti da lontano.

PER IL 2014
La Sif nel contesto della XXX^ RIDEF ha proposto il workshop “EUTOPIA”(acronimo di  European Urban Tales fOr the imProvement for lIteracies of Adults) nel quale si è proposto un percorso di formazione di un approccio interculturale per l’alfabetizzazione linguistica. Attraverso il confronto all’interno del gruppo si è  cercato di portare a consapevolezza, nell’ambito dell’ esperienza di contatto e incontro tra lingue e culture diverse vissuta in prima persona,  le strategie necessarie per  affrontare ciò che è ancora sconosciuto,  fornendo strumenti e approcci in grado di favorire ai non alfabetizzati, ai non parlanti le lingua, in una parola agli stranieri, l’accesso al mondo dei significati e lo sviluppo della propria competenza comunicativa ed espressiva. Si sono sperimentati stimoli che hanno supportato la motivazione individuale e di gruppo alla ricerca di approcci e strumenti efficaci per affrontare un contesto comunicativo connotato da diverse lingue e culture.

Share