Cooperazione e culture digitali

GRUPPO NAZIONALE E DI PROGETTO

Responsabile: GENITO LANFRANCO
Indirizzo: VIA AVVOCATA 10 cap 80135  NAPOLI (NA)
Telefono: 347 3503147
e-mail: bottegacd@libero.it

Il gruppo si è costituito all’Assemblea Nazionale 2013 a Firenze, in seguito al Laboratorio “Telegiornale con le notizie positive”, è composto da 15 persone di Cagliari, Firenze, Napoli, Omegna, Piacenza, Pinerolo, Roma, Rimini, ed è coordinato da Lanfranco Genito.
Lo screening iniziale, che ha coinvolto una decina di persone, ha messo in evidenza questi punti:
a- Motivazioni: Tra pessimismo e ottimismo l’idea condivisa è partecipare alla sfida per utilizzare le tecnologie digitali come strumenti per la cooperazione e le altre finalità educative. Ricercare in che modo utilizzare al meglio le potenzialità di questi mezzi per sviluppare la crescita individuale e collettiva. Il MCE può essere all’avanguardia (come nel passato su tante battaglie culturali) per l’affermazione di una pedagogia popolare.
b- Esperienze nel settore: diverse e variegate, da chi è già molto esperto, a chi ha voglia di sperimentare avendo grande o poca esperienza di didattica “tradizionale”. Tutti svolgono attività di ricerca/azione nel lavoro didattico, anche chi è già in pensione.
c- Attività in corso: come modificare gli ambienti di apprendimento con l’uso diffuso ma graduale delle tecnologie digitali a sostegno della didattica – educazione allo sviluppo – collaborazioni internazionali attraverso il web – realizzare documentazioni – gestione siti web – formazione degli insegnanti – uso di piattaforme varie.
d- Prospettive per il gruppo: Svolgere un percorso di ricerca che preveda filoni differenziati. Momenti di incontri in presenza con riflessione più teorica (magari con qualche stimolo) e momenti laboratoriali. Collegamenti con altre realtà culturali in ricerca critica. Contributo al sito, Rivista C.E. on line, etc… – Incontri sul territorio con laboratori itineranti – Realizzare uno spazio di confronto del gruppo on line.

Il gruppo ha agito per ora attraverso iniziative individuali:
– gruppo per la Redazione del Nuovo sito Web del MCE (a cura di Donatella Merlo)
– partecipazione alla RIDEF con conduzione di laboratori:

  • Dal Giornalino Scolastico al Blog (Lucio Varriale )
  • Cooperazione con Tecnologie Digitali (Roberta  Milli e Lanfranco Genito)

– contributo per la trasformazione della Rivista Cooperazione Educativa anche on line
– incontri-laboratorio con insegnanti ed operatori a Bergamo, Piacenza, Genova (a cura di L.Genito)

Le tematiche sviluppate maggiormente a livello sia di singoli che di gruppo, e che si vogliono “centrare” il prossimo anno in maniera più collettiva possono essere:
– Stage di riflessione sull’uso del digitale e laboratori su esperienze didattiche realizzate
– Sostegno a gruppi e singoli che vogliono intraprendere con le classi percorsi con l’uso delle tecnologie digitali
– Contributo a CE on line / sito WeB/ piattaforma moodle/ Facebook/Twitter
– Riflessione sui pericoli della Rete e Salvaguardia dei Diritti dei Minori
– Confronti a livello Nazionale con altre associazioni, enti, etc..
– Ricerca/collaborazioni a livello Internazionale con la FIMEM e altri
– Collaborazione attraverso il Web per costruire… la Pace
– Partecipazione alla RIDEF in Benin con idoneo laboratorio lungo