Senegal – Italia 2017/18


UNA VISITA: PAPA MEISSA A TORINO

Texte en Français

Nell’aprile 2015, primo anno della corrispondenza Italia-Senegal, avevamo incontrato Sadikh Diaw, responsabile delle attività di corrispondenza per l’ASEM, proveniente da Nantes.

Nello scorso mese di dicembre 2017, quarto anno della corrispondenza, secondo incontro con un rappresentante dell’ASEM: il presidente Papa Meissa Hanne.

In occasione di un suo viaggio in Europa, è venuto a conoscere le insegnanti, gli alunni e i genitori delle classi che da quattro anni corrispondono con classi del Senegal e che l’anno scorso hanno raccolto dei fondi per l’organizzazione della colonia 2018 a Dagana. Durante quest’anno scolastico le colonie e le uscite didattiche costituiscono il tema delle lettere scambiate tra le classi. Papa Meissa ha raccontato e mostrato cos’è una colonia e quali sono le attività che vi si praticano soddisfacendo così le tante domande che i bambini e gli adulti si ponevano. Ecco alcune immagini della colonia 2008. 

TRE GIORNI INTENSI

Primo giorno, pomeriggio con la classe quinta della scuola G. Falcone di Mappano.

I bambini hanno cantato una canzone e hanno consegnato bigliettini di auguri per la classe corrispondente. Hanno chiesto a Papa Meissa se nelle classi c’era la LIM, ma volevano anche sapere del viaggio e se aveva visitato altre scuole oltre la loro. Poi si è parlato della neve. Infatti nei giorni precedenti c’era stata una grossa nevicata esperienza che ovviamente manca ai nostri amici senegalesi. Nella lingua francese che i bambini imparano a scuola esiste la parola che significa “neve”, ma non ne hanno esperienza e quindi Papa Meissa ha riportato con sé in Senegal le foto che lo ritraggono accanto ai mucchi di neve. Infine sono state mostrate alcune immagini delle scuole senegalesi e poi Papa Meissa ha visitato la scuola.

 

Secondo giorno, mattino con le due classi quinte della Cavour e della Don Milani di Rivoli nel teatrino del Museo di Arte Contemporanea Castello di Rivoli.

La classe di Luisa ha danzato la tarantella, una danza tradizionale giapponese e una russa.

La classe di Betty ha presentato un canto senegalese e due danze. Abbiamo scoperto che quel canto senegalese è utilizzato sia come ninnananna che come canto da cantare a scuola e in colonia.

Scambio di posta e infine le immagini della colonia e delle feste finali alla scuola di Dagana.

I bambini sollecitati dalle immagini hanno fatto molte domande, riuscendo a capire molto bene le risposte di Papa Meissa.

Visita del Castello e delle sue collezioni permanenti e poi rotta su Grugliasco.

Pomeriggio nell’auditorium della Di Nanni di Grugliasco in compagnia delle quarte.

Papa Meissa è stato accolto dalla dirigente, dalle insegnanti e dai genitori.

I bambini hanno mostrato l’esposizione del progetto “Incontrando il Senegal”, un cartellone “I simboli delle nostre vacanze”, un powerpoint delle attività di quest’anno e hanno intervistato Papa Meissa.

L’INTERVISTA

Comment tu t’appelles?

Il mio nome è Papa Meissa, il mio cognome Hanné

Où habites-tu?

Abito a Dagana

Aimes-tu voyager?

Ho viaggiato in Africa e in Europa. E’ la prima volta che vengo in Italia. Ho sempre viaggiato per lavoro, mai per turismo.

Quel est un plat typique de ton pays?

Il piatto tipico del mio paese è il riso al pesce, il ceebu jen. Cee = riso, bu =con, jen = pesce. E’ un piatto molto buono amato da tutti i senegalesi.

Qu’est-ce que tu fais comme travail?

Sono un insegnante e il direttore della scuola di Dagana

Ton travail est difficile?

Il mio lavoro è molto impegnativo. Faccio molte cose: sono sempre a scuola, insegno e mi incontro con gli insegnanti.

As-tu étudié au Sénégal?

Sì, ho studiato in Senegal. A Dagana ho frequentato la scuola elementare mentre per il liceo e l’Università sono andato a St Louis a 120 km da Dagana.

Aimes-tu l’Italie?

E’ la prima volta che vengo in Italia. Quello che ho visto finora mi piace molto e soprattutto sono stato accolto calorosamente. Questi due giorni sono stati bellissimi.

Conclusione con una fetta di panettone per tutti.

Ultimo incontro il sabato mattina alla sede dell’AST (Associazione Senegalesi Torino) per un confronto sulle prospettive di una collaborazione fra le associazioni interessate: ASEM, AST, MCE con eventuale collaborazione del Castello di Rivoli, in particolare per la realizzazione della colonia nell’estate 2018, ma anche su altre tematiche pedagogico-artistiche.

Con questo incontro si è chiusa la visita a Torino di Papa Meissa: continueremo a seguire l’organizzazione della colonia attraverso le lettere e le immagini che ci arriveranno dal Senegal.

Mariliana Geninatti MCE Torino

Vai a "Avvio corrispondenza scolastica Italia-Senegal nel 2014/15"

Vai a "La corrispondenza scolastica Italia-Senegal nel 2015/16" 

Vai a "La corrispondenza scolastica Italia-Senegal nel 2016/17"
Contatti: Mariliana Geninatti marialiliana.geninatti@posta.it

Share