Convergence(s) pour l’Éducation Nouvelle

Il Movimento di Cooperazione Educativa, in quanto membro della FIMEM, è stato invitato a partecipare al percorso di Convergence(s) pour l’Éducation Nouvelle. Altre sette associazioni partecipano a questo percorso: CEMEA, le CRAP-Cahiers Pédagogiques, la FESPI, la FICEMEA, le GFEN, l’ICEM, le LIEN.

Per saperne di più sulla partecipazione della FIMEM https://www.fimem-freinet.org/

EVENTI

Il 25 e 26 novembre 2021 si è tenuto a Roma (in presenza)-Salerno (a distanza) il Convegno internazionale SIRD 2021 dal titolo:

Quale scuola per i cittadini del mondo. A cento anni dalla fondazione della Ligue Internationale de l’Éducation Nouvelle

Il Movimento di Cooperazione Educativa ha partecipato a:

Panel 2 : Intervento di Beatrice Bramini e Nerina Vretenar dal titolo “Il testo libero per la promozione della cittadinanza attiva”.

Panel 3: Intervento di Donatella Merlo e Sonia Sorgato dal titolo “Creazioni matematiche: tra ricerca individuale e risonanze collettive”.

Panel 5: Intervento di Giancarlo Cavinato dal titolo “Cittadini del mondo: quali diritti”.

Panel 6: Intervento di Davide Tamagnini dal titolo: “La scuola resisterà?

Enrico Bottero ha partecipato, come membro del MCE, con la relazione “L’Educazione Nuova ieri e oggi. Tensioni e sfide

Per accedere agli Atti del convegno con gli articoli relativi ai nostri interventi cliccare qui: https://www.pensamultimedia.it/pensa/wp-content/uploads/2022/04/Quale-scuola-per-i-cittadini-del-mondo-SIRD.pdf

PROSSIMI EVENTI

Dal 29 ottobre all’ 1 novembre 2022, a Bruxelles si terrà la Biennale Internazionale della Nuova Educazione a cui il MCE parteciperà con 3 laboratori proposti dai gruppi di ricerca del Movimento (Storia&Territorio, Pedagogia del Cielo, Creazioni Matematiche).

Vi invitiamo a scaricare e a leggere la prima stesura del Manifesto di Convergence(s) che sarà il punto focale del lavoro della Biennale.

Il Manifesto che le associazioni e federazioni partner vogliono produrre affermerà i valori comuni, le ambizioni, le utopie concrete, i riferimenti fondanti della Nuova Educazione, sui temi che mobilitano i movimenti. In questo senso, sarà un manifesto politico. Sarà la base per altri gruppi e associazioni che si uniranno a noi.

Il documento qui sotto vi permette di scoprire i problemi identificati. È stato elaborato dal comitato direttivo di Convergence(s) per la Nuova Educazione e serve come linea guida per scrivere il manifesto. Si presenta sotto forma di dieci grandi temi, ognuno dei quali contiene 4 voci (i nostri desideri, le nostre lotte), per un totale di 40 proposte. Questo documento non viene dal nulla. Le nostre otto associazioni l’hanno elaborato sulla base di numerose proposte, scritti su cui stanno lavorando, non come vincoli da onorare, ma come risorse che possono alimentare la riflessione.

Questa versione online vi offre la presentazione generale dei 10 temi (p.2-3). Questo è seguito da una presentazione per “pacchetti” a p.4 (a colori, per differenziarli). Ogni “pacchetto” comprende uno dei 10 temi del Manifesto con i suoi 4 punti e le proposte dei nostri gruppi corrispondenti ad esso. I numeri in rosso dopo ogni voce si riferiscono agli scritti dei nostri movimenti, numerati da 1 a 87. (Una scrittura può talvolta corrispondere a più articoli).

La scrittura di questo manifesto, che coinvolge tutti i nostri movimenti, richiederà diversi mesi. Sarà completato durante la Biennale Internazionale della Nuova Educazione che avrà luogo nell’ottobre 2022. Sarà poi messo sul sito web di Convergence(s) e inviterà le persone a unirsi a noi.

Share