Author: Segreteria Nazionale

Sulla Bozza di decreto aiuti bis: scelte autoritarie e regressive

Dopo la legge 79/2022 sulla formazione iniziale per gli insegnanti della scuola secondaria (percorsodi professionalizzazione diluito nei 5 anni di laurea disciplinare), la formazione in servizio(schiacciata su una dimensione a scelta individuale), l’istituzione della Scuola di Alta formazione(ennesima struttura verticistica), la bozza di decreto aiuti bis, al capo VI art. 39, introduce l’assegnoad personam per gli insegnanti che effettueranno tre percorsi di formazione in servizio, ognuno didurata triennale.Dopo 9 anni di formazione in solitaria, gli insegnanti che “conseguiranno una valutazione positivanel superamento dei tre percorsi formativi non sovrapponibili”, diventati docenti esperti, sarannoretribuiti con 5.650 euro (che, a partire dal 2032,...

Share

In vino veritas. Resta solo l’indignazione

È di questi giorni un accordo tra il governo e l’associazione italiana sommelier (Ais) per introdurre, da settembre 2022 e in molte scuole italiane dalle elementari alle superiori, lo “studio di olio e vino”. Per il Sottosegretario all’istruzione e alcuni parlamentari della commissione cultura è trasmettendo “la cultura del buon bere dalla giovane età” che si promuove il patrimonio culturale italiano. Mentre le filiere produttiva e professionale legate al vino esultano, la Società Italiana di Alcologia denuncia i rischi dell’alcol e i danni che un tale insegnamento avrà sull’educazione alla salute. Lo scontro, dunque, è tra chi fa della scuola...

Share

Sostegno e continuità per la valutazione formativa

Le associazioni professionali della scuola AIMC, CIDI, MCE, PROTEO FARE SAPERE, da tempo impegnate nel sostenere la valutazione formativa nella Scuola, ribadiscono la necessità di: (1) dare continuità sui temi valutativi tra la scuola primaria e la scuola secondaria di primo grado per valorizzare la cultura pedagogica e la pratica didattica, almeno in tutto il primo ciclo di istruzione; (2) proseguire velocemente e in modo strutturato e coerente nel processo avviato.

Share

Una scelta decisiva

Le Associazioni professionali AIMC – CIDI – MCE – PROTEO intendono richiamare l’attenzione del Parlamento sui punti qualificanti per una legge sulla formazione iniziale ed in servizio degli insegnanti dalla quale dipende il futuro della nostra scuola e lo sviluppo culturale, economico e democratico del nostro Paese.

Share

Tra zolla e cielo

Ci ha lasciati Andrea Canevaro, un grande maestro per il Movimento e per tutto il mondo della Scuola e dell’Università. Il ricordo della Segreteria Nazionale.
In calce all’articolo i ricordi e le testimonianze di molti compagni e compagne del MCE.

Share

Quale scuola… quali insegnanti…

Il ruolo degli insegnanti è determinante per la qualità dei processi educativi e dell’istruzione e, attraverso di essi, per la crescita culturale e lo sviluppo del Paese. Da qui la grande responsabilità di chi decide sulla formazione iniziale, sulle modalità di reclutamento e sulla formazione in servizio.

Share